Benvenuto nella rete civica del Comune di Agazzano (PC) - clicca per andare alla home page

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Domenica 7 giugno, intitolazione dei giardini del Bissone al partigiano Gatti

notizia pubblicata in data : venerdì 5 giugno 2015

70 anni fa moriva nel campo di concentramento di Mauthausen, in Austria, stremato dalla fatica e dalla detenzione. Domenica 7 giugno, al partigiano Francesco Gatti verrà intitolato il giardino pubblico sito in località Bissone. L’appuntamento è fissato per le ore 17 quando sarà scoperto il monumento in memoria del giovane agazzanese.

Entrato il 3 maggio 1944 tra le fila della 2° Brigata Busconi della Divisione Piacenza, Francesco venne catturato proprio sulla piazza della pesa di Agazzano nel gennaio dell’anno successivo. Inizialmente incarcerato a Piacenza, fu poi trasferito a Parma, a Bolzano ed infine a Mauthausen dove arrivò il 4 febbraio 1945.A partire dal 1938, nella cittadina austriaca i tedeschi avevano aperto il lager di maggiori dimensioni realizzato sul territorio austriaco. È lì che furono imprigionate 200 mila persone molte delle quali – circa 100 mila – non sono sopravvissute. La maggioranza morì vinta dallo sfruttamento spietato della manodopera, accompagnato da maltrattamenti, denutrizione, mancanza di vestiti adeguati e di cure mediche. Tra questi anche Francesco che spirò il 13 maggio dopo che, il 5 maggio, il campo era stato liberato dalla III Armata dell’esercito americano.Nato ad Agazzano il 12 novembre 1925, Gatti era figlio di un commerciante che aveva la bottega proprio in Piazza Europa. La scelta di intitolargli l’area verde di Strada Rivasso è stata sostenuta con forza dal locale Gruppo Alpini per un particolare episodio che vide protagonista il giovane. Proprio in quel luogo, negli anni della guerra, sorgeva il campo da calcio della borgata. Secondo i racconti popolari, lì si disputò una partita tra i soldati della Wermacht che si erano insediati nei pressi della località Belrespiro e i ragazzi agazzanesi, compreso Gatti.Ora la struttura sportiva non esiste più, al suo posto sorgono abitazioni, ma un piccolo spazio verde è rimasto.Le Penne nere, in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione, hanno proposto all’amministrazione comunale di dedicarlo alla memoria del partigiano e l’idea è stata accolta. Domenica 7 giugno, alla cerimonia ufficiale, è invitata tutta la popolazione. Sarà quella l’occasione per presentare pubblicamente il monumento eretto in sua memoria e costruito con sassi provenienti dall’Alta Val Luretta. La stessa valle che l’ha visto schierarsi dalla parte della democrazia e della libertà.


scritto da Angelo Molinari  Data ultima modifica 31/07/2015
motore di ricerca
leggibilità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica
Clicca qui per visualizzare gli eventi del mese precedente luglio 2018 Clicca qui per visualizzare gli eventi del mese prossimo
L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
Area riservata
area riservata


Comune di Agazzano
Indirizzo: Piazza Europa, 7 – 29010 AGAZZANO
Telefono: 0523 – 971711 Fax: 0523 – 976871
e-mail: urp@comune.agazzano.pc.it
p.iva: 00290460336
Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy  

Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2009